per motivi che non sto a spiegare giorni fa ero nudo su di un tavolo operatorio con 5-6 persone attorno (chissà se mi ricapiterà di avere tutte queste attenzioni da nudo!!!11!!). e c’era questa infermiera che ogni tanto veniva a dirmi “cucciolo come stai? tutto bene?”. è la persona a cui ho voluto più bene in questo 2014.

sto mandando un cv a Vice (ora che ho un lavoro). L O L!

siamo andati a trovare Andrea e ne ho fatto un video hipster.

I’m not even here (aka The Hipster Album)

me me me me me me. (troppo lungo didn’t letto)

prendo un altro regionale per andare alla laurea di P. arrivo giusto in tempo aspettandomi di dovermi fare 3 ore in piedi. invece c’è un vagone completamente vuoto perché dentro ci sono due extracomunitari dalla faccia di chi si tatua il nome di ogni donna che ha stuprato. ringrazio gli italiani e Lombroso, e, ricordandomi di aver votato rifondazione comunista in passato, mi siedo in quel vagone lì. in realtà sono due magrebini elegantissimi che discorrono amabilmente, suppongo di Flaubert, nella loro languida lingua, non cagando il cazzo a nessuno. Lombroso si sbagliava. però ogni tanto penso ad un super team stile Lega degli Uomini Straordinari (o meglio degli Straordinari Gentlemen) composta da personalità del primo 900’ italiano e lui c’è sempre.
Lombroso - col potere di capire se uno è un brutto ceffo con un solo sguardo! praticamente ha il potere di cambiare il marciapiede in tempo.
Mussolini - quello quasi-anarchico poi socialista-cool pre-dux. col potere di mandare in confusione dei ragazzi impressionabili nel 2014.
Vergacol potere di scoraggiare qualsiasi nemico e di fare battute simpatiche sul proprio cognome per sdrammatizzare. 
Papa Pio X - detto 2PX. ha una spada laser.
Montessori - col potere delle due mila lire che prima ci compravo un super santos e una busta di patatine. e pure quello di rieducare le menti criminali.
Modigliani - col potere di far sentire le donne tracagnotte.

tutti uniti per combattere il malvagio Robert Baden- Powell, che se non lo sapete è quello che ha inventato/creato i boyscout.
fatene un film, vi vendo i diritti per pochi spicci.

ad ogni modo potevo pure prendermela con calma perché il treno è partito con un’ora di ritardo. mi si siedono di fronte due ragazze. una è così carina che voglio subito mettermi a fare delle flessioni con Infinite Jest appoggiato sulla schiena, ma non mi guarda manco per sbaglio. eppure avevo sollevato le pesantissime valige ad entrambe quasi slogandomi il polso (cosa che non ho dato a vedere perché sono super virile.). mi faccio i cazzi loro per tutto il viaggio. parlano di sto Simone. un amico bello, intelligente e campione d’atletica, e “con  un fisico assurdo”. ma ragazzo umilissimo e tanto bravo etc etc tifo gonorrea per Simone. che mi immagino tipo surfista australiano. o che almeno si fidanzi con me.

a Roma mi viene a prendere K. mi fa insalata di carote e pomodorini, e poi pasta con le zucchine (buone, brava) e non mi sporco. poi usciamo con MC e mangio della cioccolata e mi sporco la maglietta che dovevo mettere alla laurea di P. quindi il giorno dopo mi presenterò coi vestiti già indossati in treno puzzando come la morte dopo che è morta di morte.
P è vestito come l’aspirate giovane dirigente di un partito moderato (sta bene eh). e c’è la sua amica col seno epico. e poi arrivano I con R e tutti quanti. P è bravissimo. poi ci sono i genitori di P commossi. ed io perché sono ignobile faccio la foto a P che abbraccia il padre commosso e la metto su istagram.

devo tornare subito a Napoli per un’altra laurea. quella di M. avrei un po’ di tempo ma non riesco a beccare C perché le si scarica il cellulare. quindi corro al treno. sono in orario e riesco pure a sedermi. c’è la presa per la corrente (sì!). ma ho dimenticato il caricatore (no!).  nel mio vagone si siede la ragazza più bella del creato che tipo vorrei partorire un gattino e poi parlarle di femminismo, ma non mi caga di pezza (ma era seduta un po’ distante). anche qui potevo evitare le corse. una signora di 80anni o giù di lì resta col braccio chiuso tra le porte. sanguina un bel po’. ma alla signora frega un cazzo. “no no, fa nulla, torno a casa e li mi medico”. qui parte la puntata di forum del vagone in cui il pubblico si divide tra ->

M5S/RomanzoCriminale: “SIGNORA DENUNCI!!! TUTTI A CASA!!!! PIJAMOSE TUTTO!!!! BRUCIAMO TUTTO”

I preoccupati: “signora si deve medicare. è pericoloso, qui si infetta tutto”

La milanese stronza figa di legno con la rivista di moda: “scenda e ci faccia partire”

alla fine vince la solidarietà. si perde un’ora ma la signora viene medicata. arrivano i carabinieri per la denuncia. la signora vispissima risale sul treno e viene adottata da tutti i passeggeri. e lei tutta contenta racconta i cazzi suoi a chiunque, che lei c’ha i figli troppo bravi.
sale una mamma milf con figlio 15enne (quei 15enni d’oggi che hanno fattezze da bambini ma sono 1e90 per 90 kg. e hanno sta peluria sparsa. tipo che c’aveva un po’ di colla sul viso e qualcuno gli ha starnutito dei peli in faccia). la mamma con il sorriso ma anche con estrema crudeltà passa tutto il viaggio a dire al figlio che è scarsissimo a calcio (come portiere) e che non giocherà mai a meno che almeno uno degli altri due portieri non muoia. il figlio non fa una piega e dice che allenandosi migliorerà. la mamma dice che è vero ma che se va bene in 4 anni lo vedrà giocare un paio di volte. tutto questo senza che per un secondo si potesse dubitare che si amassero alla follia ‘sti due. allora ci ho voluto bene anche io. e poi è comunque na mamma milf siciliana.

arrivo alla seduta di M puzzando come la morte morta di morte dopo due giorni. fanno tutti finta di non accorgersene per pudore suppongo. anche M è bravissimo (anche se non ho sentito un mazza). mi si è scaricato il cellulare e quindi non posso sfruttare la commozione di nessuno su istagram. ma posso tornare a casa vincitore. due lauree in due città diverse nello stesso giorno. voi non mi conoscente ma se vi laureerete sappiate che sarò lì!

alla stazione di Pomigliano mi viene a prendere MAP, che se ha davvero letto tutto questo post deve scrivere ZZ nei commenti.




pietrastornina

"does the body rule the mind
or does the mind rule the body?”

tra una cosa e l’altra torno da lavoro giusto per vedere twilight zone/ai confini della realtà su rai tre. solitamente i ruoli femminili sono tutti  interpretati da attrici bellissime. tipo così belle che voglio regalare la luna ad ognuna di loro. un genere di bellezza di quegli anni là che ora non c’è più (à la natalie wood per intenderci. le facce di quella forma non ci sono più, bho), non chiedetemi il perchè. e poi penso che tutte quelle attrici sono morte, o comunque sono molto vicino ad esserlo. (poi mi viene in mente quell’aneddoto che raccontano tutti credendo di dire qualcosa di pazzesco e rivelatore. la storia del “sapete che le risate delle sit-com sono sempre le stesse dagli anni 50? ascoltiamo le risate di gente morta! ora ammirami”. svelandoci l’oscurità che si cela dietro il patinato e bla bla bla. è facile trovare la monnezza dentro un sorriso di plastica, ma a me interessa di più trovare del bello nella monnezza. ora ammiratemi). e allora penso a quanto debba essere doloroso essere una bella ragazza e poi sfiorire e poi morire e poi essere dimenticata e poi diventare una replica su rai3. e allora ringrazio, ma solo in questo singolo caso, di essere nato già sfiorito e di non essere una bella ragazza (per quanto questo sia l’unico difetto che trovo allo status). non ha senso essere belle ragazze se poi si muore.

ve l’ho detto che le risate che sentite in the big bang theory sono risate di gente morta?(anche quando non sono registrate)